giweather joomla module

Login

Quale attrezzatura scegliere?

Fra i tanti giochi di ruolo quello più celebre e accattivante è, probabilmente, il softair. Due squadre formate da un numero definito di “softgunners” che, equipaggiati con un abbigliamento militare ad-hoc, si danno battaglia su un terreno allestito per l’occasione. In questo gioco, indossare abiti camouflage è di fondamentale importanza per mimetizzarsi con l’ambiente circostante per non farsi “beccare” dalla linea nemica. Inoltre, la classica tuta mimetica è simbolo di coesione, di appartenenza ad un gruppo e perseguimento degli stessi obiettivi.

Se vi state affacciando per la prima volta in questo sport tattico e siete in procinto di acquistare una divisa mimetica per gareggiare con i vostri amici-alleati, sicuramente avrete fatto numerose ricerche di mercato, magari sfogliando qualche magazine specializzato o visitando decine di siti online con centinaia di modelli e proposte allettanti. Ed è proprio sul web che si fanno i migliori affari. L’importante è affidarsi ad aziende serie ed esperte nel settore che propongono modelli e accessori militari hi-tech e all’avanguardia e vestiario militare fedele alle divise originali dei vari eserciti.

Gli aspetti da considerare prima dell’acquisto

I modelli e i colori possono variare in base al tipo di unità militare o battaglione ma è soltanto una questione di gusti. In effetti, non esiste una vera e propria divisa militare per eccellenza: la si può anche realizzare su misura in base alle circostanze, alle necessità del cliente e al territorio scelto per la battaglia. L’ultimo aspetto è quello che riveste un’importanza maggiore in quanto da esso dipende la scelta della mimetica: foresta, deserto o zona urbana. In Italia, l’uniforme militare più gettonata è senza dubbio quella legata all’ambiente boschivo poiché le zone più utilizzate sono quelle immerse nella vegetazione.

Le divise variano in base alle ambientazioni

Questi ambienti si caratterizzano per la classica colorazione che rievocano le calde tonalità della terra umida, il verde delle foglie, le conifere e gli arbusti. Di conseguenza, la maggior parte delle divise hanno colori predominanti quali il verde, il marrone e il nero per “uniformare” i softgunners con la vegetazione boschiva circostante. Se ci spostiamo nel deserto, le mimetiche avranno colori più sbiaditi e tendenti al beige chiaro per riprendere le diverse sfumature di colore della sabbia. Possono essere usati anche altri piccoli accorgimenti come la paglia e il fieno per mimetizzarsi al meglio e sfuggire all’attacco nemico. Per quanto riguarda invece le ambientazioni urbane bisogna considerare diversi aspetti, come ad esempio gli spazi stretti, gli edifici, i viottoli e le varie scorciatoie che renderanno molto più difficile la mimetizzazione. In questo caso le mimetiche avranno colori tendenti al nero e al grigio scuro che, però, non sono propriamente utili e funzionali. In questo scenario, oltre ai colori, ciò che conta è essere molto veloci e scaltri nell’evitare situazioni di pericolo. Di solito, il set degli ambienti urbani viene ricavato da vecchi edifici abbandonati o capannoni industriali collocati in zone isolate.

E’ previsto anche un altro tipo di scenario: quello notturno. In questo caso le divise saranno di un colorazione blu/nera tipo quella degli agenti SWAT, utili sia in modalità notturna che per azioni in città.

JSN Epic template designed by JoomlaShine.com